2594 Lynn Ogden Lane

Blog Details

Home   /   Urge for Economic Disaster in Certain Crypto Circles è inquietante e irrazionale, dice l’avvocato Bitcoin Andreas Antonopolous

Andreas Antonopoulos, un popolare autore ed evangelista di Bitcoin, si interroga sull’idea che un disastro economico potrebbe un giorno innescare un immediato boom dei mercati dei Bitcoin e dei crittografi.

Antonopoulos dice a Laura Shin sul Podcast Unchained che BTC calerà in linea con gli altri asset quando l’economia globale subirà una grossa battuta d’arresto

„La gioia per il disastro che si vede in alcuni circoli Immediate Edge dove è come se „spero che l’economia crolli perché allora Bitcoin andrà sulla luna e io avrò le borse“. Questo romanticismo disastroso è sia inquietante, sia irrazionale, perché, a breve termine, accade esattamente il contrario. Nel breve periodo la Bitcoin viene venduta tanto quanto gli altri asset e probabilmente anche di più, perché ha questa estrema volatilità.

Non ci sono meccanismi per impedirgli di cadere altrettanto duramente

Antonopoulos dice che una „iniezione di liquidità globale senza precedenti“ in tutta l’economia globale negli ultimi 10 anni ha correlato sempre più asset a qualunque sia l’attuale grado di stimolo promosso dalla Federal Reserve degli Stati Uniti.

„Crea questi strani fenomeni come ‚le buone notizie sono cattive notizie‘ perché porteranno a meno stimoli, e ‚le cattive notizie sono buone notizie‘ perché porteranno a più stimoli…

Gli investitori che si sono sottoposti a questa battaglia per trovare il rendimento e continuano a cercare in angoli sempre più polverosi del loro portafoglio per trovare il rendimento perché non possono generare rendimento perché il denaro è gratuito e tutti inseguono il rendimento e c’è troppo denaro là fuori, useranno il Bitcoin e altri asset criptati in vari momenti per inseguire il rendimento, e questo correla il Bitcoin più vicino a tutti gli altri asset perché risponde agli stessi incentivi“.

Shin ha chiesto sia ad Antonopoulos che a Dan Held, leader della crescita al Kraken Digital Asset Exchange, del „Giovedì Nero“ a marzo, quando, nel bel mezzo del panico del coronavirus, il Bitcoin è crollato di valore insieme agli asset tradizionali.

L’evento ha indotto molti analisti a mettere in discussione la capacità di Bitcoin di servire un asset di valore come l’oro

Detenuti, tuttavia, non sono d’accordo sul fatto che il crollo a breve termine di Bitcoin abbia effettivamente messo in dubbio i suoi meriti come oro digitale

„È stata una crisi di liquidità, e abbiamo visto l’oro vendersi tremendamente, e l’oro è un negozio di valore vecchio di 4000 anni. È uno dei più antichi negozi di valore ancora esistenti che l’umanità utilizzi…

Perché l’oro venduto, questo fa dell’oro un povero negozio di valore? No. Penso che in una crisi di liquidità tutti vendano tutto quello su cui riescono a mettere le mani per battere le loro richieste di margine. Ci sono state una serie di richieste di margini a cascata che hanno essenzialmente sgranocchiato e sgranocchiato il mercato…

Quello che abbiamo visto nel 2008 e ora è che, dopo quel momento, mesi e anni dopo, i beni di valore come l’oro cominciano a dare i primi risultati, mentre la gente comincia a valutare i prezzi in termini di inflazione… Non credo che vedremo questo impatto sul prezzo della Bitcoin materialmente fino a 6-12 mesi da ora“.